Archivio dell'autore: Katerina

Dendrobium peguanum

Sono da tempo innamorata di questa specie; purtroppo finora è stato un amore non ricambiato: non sono mai riuscita a raggiungere i risultati soddisfacenti. Ora è la mia terza prova, e se riesco a rispettare le condizioni di riposo che la Dendrobium peguanum richiede, si potrà sperare di vincere questa partita. 🙂

La Dendrobium peguanum proviene dall’India, Birmania e Tailandia. In natura cresce nelle zone collinari ad un’altitudine di 300-400 metri. La specie è abbastanza rigida per quanto riguarda le condizioni colturali; si adatta male o niente, particolarmente se si tratta di esemplari giovani o non stabiliti, quindi non lascia spazio all’improvvisazione. È una miniatura: gli pseudobulbi arrivano al massimo a 7 cm in altezza, mentre le foglie (decidue) fino a 7cm in lunghezza.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Ceratostylis philippinensis

Ecco un’altra miniatura originaria delle Filippine, più precisamente delle isole Luzon, Mindoro e Leyte. La si trova sugli alberi nelle zone montane ad un’altitudine di 700-2100 metri. Ha una crescita piuttosto veloce: il mio esemplare ha raddoppiato le sue dimensioni in due anni. È simpodiale, i nuovi getti appaiono dalle spate che si formano alla base degli steli. Ogni stelo porta una foglia fino a 4 cm in lunghezza.

Leggi il resto di questa voce

Ceratocentron fesselii

Ripartiamo con questa affascinante miniatura endemica dell’isola Luzon nelle Filippine. Si trova sugli alberi nelle zone esposte al sole ad un’altitudine di 1000-1200 metri. È una specie monopodiale di piccolissime dimensioni: le sue foglie arrivano a 2.5-3 cm di lunghezza. La Ceratocentron fesselii è un po’ difficoltosa nella coltivazione perché la sua capacità di adattarsi alle condizioni non idonee è molto bassa, quindi se vogliamo che questa ‘gemma’ prosperi, dobbiamo stare attenti alle sue necessità.

Leggi il resto di questa voce

Maxillaria longissima

Appartenente alla sezione Arachnites (che per i miei gusti sono le Maxillarie più belle 😊 ) e pur essendo abbastanza diffusa in commercio, questa specie non è comune nelle nostre collezioni. La Maxillaria longissima proviene dal Venezuela, Ecuador e Colombia dove si trova ad un’altitudine di 1400-2600 metri. È simpodiale, composta da pseudobulbi di circa 2-3 cm in altezza, ricoperti dalle spate sovrapposte. Le foglie (una per pseudobulbo) raggiungono fino a 25 cm in altezza.

Leggi il resto di questa voce

Hymenorchis javanica

Questa stupenda e rara miniatura è endemica del Java occidentale. È veramente adorabile; i suoi fiori quasi trasparenti sembrano fatti di ghiaccio! In natura cresce sugli alberi nei boschi umidi, preferendo le zone abbastanza esposte al sole. È monopodiale, le sue foglie arrivano fino a 2.5 cm in lunghezza.

Leggi il resto di questa voce

Restrepia trichoglossa

È una specie che restituisce massima soddisfazione per quanto è facile da coltivare e per la sua crescita vigorosa. 🙂 Si trova in Ecuador, Peru, Colombia, Costa Rica and Panama. Il suo habitat naturale sono i boschi umidi ad un’altitudine molto ampia: da 300 a 3500 metri. Grazie a questa differenza di altezza (quindi in clima), la Restrepia trichoglossa si può adattare alle temperature intermedio-calde nonostante sia considerata di essere da clima intermedio-freddo. È una specie simpodiale, composta da steli lunghi fino a 8 cm che portano una foglia lunga fino a 6 cm. Come alcune altre Restrepie, è predisposta alla produzione di keiki che si formano dalla base delle foglie (una vera curiosità!).

Leggi il resto di questa voce

Masdevallia caudivolvula

È talmente strana che non sembra vera, eppure sì, è una Masdevallia! 🙂 E’ una specie colombiana che cresce nei boschi umidi di alta montagna (2000-2800 metri). Come tutte le Masdevallie, è simpodiale, composta da steli fino a 4 cm in lunghezza che portano una singola foglia di 11-13 cm in lunghezza.

Leggi il resto di questa voce

Stanhopea tigrina

Anche se adesso mi concentro decisamente sulle miniature, la Stanhopea tigrina rimane una di quelle specie di dimensioni ‘normali’ che mi affascinano lo stesso. 🙂 Anni fa ho avuto un esemplare di questa specie che poi ho dovuto regalare ad un collezionista per questioni di spazio, ma mi sono promessa di prenderne un altro prima o poi.

È una specie un po’ complicata: è relativamente facile farla crescere ed aumentare di massa, ma molto difficile ricreare le condizioni giuste per stimolare la sua fioritura. In questo articolo cercherò di fornire le indicazioni necessarie per vederla fiorita. 🙂

Leggi il resto di questa voce

Dockrillia pugioniformis

Quattro anni di coltivazione – ed ecco la prima fioritura tanto attesa della mia Dockrillia pugioniformis! 🙂

Laelia bradei

La Laelia bradei proviene dal Brasile. È una Laelia rupicola, con tutti le caratteristiche di questo sottogenere. 🙂 Il suo habitat naturale sono le rocce ricoperte di licheni, dove cresce nelle crepe, ad un’altitudine di 1200-1400 metri. È una miniatura simpodiale, composta di pseudobulbi fino a 4 cm in altezza che portano una foglia di 2-4 cm in lunghezza.

Leggi il resto di questa voce