Oncidium coloratum

Questa fantastica miniatura è finalmente ri-entrata nella mia collezione (dopo un tentativo fallito di coltivarla in passato ☹ ), e la scheda di oggi va dedicata a lei. In questo modo creo anche il checklist per me stessa che potrò consultare nei momenti di bisogno. 😊

L’Oncidium coloratum è endemica del Brasile, più precisamente dello stato Espirito Santo. Cresce sugli alberi nelle foreste lungo la costa ad un’altitudine di 300-1000 metri. È simpodiale, composta da piccoli pseudobulbi fino a 1.5 cm in altezza che portano una foglia lunga fino a 4 cm. Il rizoma è cortissimo, e gli pseudobulbi risultano “appiccicati” uno all’altro, rendendo la pianta molto compatta.

Ciclo vegetativo

In natura questa specie subisce il periodo di riposo da dicembre a febbraio, caratterizzato dalle temperature leggermente più basse e dalla relativa siccità. In coltivazione dobbiamo rispettare il suo ciclo naturale e ridurre gradualmente le bagnature a partire da metà novembre. Da dicembre è meglio sostituire le bagnature con delle vaporizzazioni leggere mattutine due giorni su tre, mantenendo l’umidità dell’aria intorno alla pianta agli 80-85%. Se si nota il raggrinzimento degli pseudobulbi, bisogna aumentare la frequenza delle vaporizzazioni. A partire da metà febbraio (o comunque dal momento in cui spunta nuova vegetazione) le bagnature si riprendono gradualmente e ritornano ai livelli “estivi”.

Collocamento

Il punto chiave nel nostro eventuale successo con questa specie è la sua giusta collocazione. L’Oncidium coloratum necessita di un ambiente luminoso, arieggiato ma allo stesso tempo con l’umidità d’aria elevata, per cui consiglio strettamente di coltivarla in un orchidario, montata su una zattera. Non si può coltivarla in vaso perché le sue radici devono asciugarsi subito dopo la bagnatura, altrimenti marciranno in poco tempo. Come zattera scegliamo quella di sughero ed evitiamo di mettere sfagno o muschio sotto le radici.

Temperatura

L’Oncidium coloratum preferisce le temperature intermedie e non tollera il caldo prolungato.

Estate: +24-26°C di giorno e +17-19°C di notte.

Inverno: +21-23°C di giorno e +12-13°C di notte.

Luce

17000-25000 lux

Umidità d’aria

80-85%

Bagnatura

Durante il periodo di crescita (da marzo a ottobre) questa specie si bagna quotidianamente, nelle settimane più calde anche due volte al giorno. Da dicembre a febbraio le bagnature si sostituiscono con le vaporizzazioni come è descritto sopra nella sezione Ciclo vegetativo.

Concime

L’Oncidium coloratum viene concimata 1 volta ogni 7-10 giorni, aggiungendo alcune gocce dell’apposito fertilizzante liquido per le orchidee all’acqua della bagnatura. Quando l’orchidea è a riposo, le concimazioni si sospendono.

Fioritura

Le infiorescenze nascono dalla base degli pseudobulbi e raggiungono fino a 5 cm in lunghezza. Ogni infiorescenza porta da 1 a 3 fiori; tuttavia esistono dei cloni dell’Oncidium coloratum con fioriture veramente straordinarie: fino a 10 fiori per infiorescenza. Questa specie di solito fiorisce in autunno.

Dove acquistarla

Io l’ho acquistata da Orchids & more (vai alla pagina Link utili), è arrivata in perfette condizioni. 😊 Comunque anche se non fosse più disponibile nel loro catalogo, conviene seguirli perché almeno una volta ogni 1-1.5 anni questa specie gli arriva di sicuro.  

Pubblicato il 31 agosto 2021, in Orchidee botaniche, Orchidee miniatura, Schede orchidee, Senza categoria con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: