Archivio mensile:dicembre 2014

Paphinia cristata

Exif_JPEG_PICTUREChiudiamo le pubblicazioni dell’anno 2014 con un articolo sull’orchidea che sembra una vera stella natalizia: la Paphinia cristata. 🙂 È originaria della Colombia, Venezuela, Perù, Trinidad, Guyana francese e Suriname, dove cresce come epifita sugli alberi nelle foreste umide e calde ad un’altitudine di 200-1000 metri. È una specie simpodiale, molto nota per i suoi fiori grandi (fino a 12 cm in diametro), dal colore rosso scuro, che sono veramente affascinanti. Le dimensioni della pianta stessa sono medie: gli pseudobulbi raggiungono 5 cm in altezza e le foglie arrivano fino a 20 cm in lunghezza. Le foglie hanno un periodo di vita limitato: vivono solo 2-3 anni.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Illuminazione a tubi led

Quando arriva l’autunno e le giornate cominciano ad accorciarsi a vista d’occhio, gli orchidofili si ritrovano con la necessità di pensare a qualche sistema alternativo di illuminazione, per compensare alle proprie piante la mancanza della luce naturale. Non è un capriccio: molte specie patiscono il nostro inverno buio e rallentano / arrestano la crescita, diventando più deboli e stressate. In questo articolo parliamo di un sistema fai da te molto semplice, che impiega relativamente pochi materiali ed è adatto a qualsiasi davanzale.

Si tratta di una plafoniera a tubi led. Mentre non è un problema trovarla in vendita (ad esempio, io ho preso le mie qui: http://www.tecno-eshop.it/categoria-Tubi_LED-154.html ), la domanda è: come fissarla sopra le piante? Ovviamente possono esserci tante idee, ma quello che è venuto in mente a mio marito e me, è questo:

IMG_7934

Leggi il resto di questa voce

Trichopilia marginata

Trichopilia_marginataLa Trichopilia marginata è originaria del Guatemala, Colombia, Panama e Costa Rica. Si trova nei boschi pre-montani crescendo sugli alberi nelle zone semi-ombreggiate ad un’altitudine di 800-1400 metri. È una specie simpodiale, i suoi pseudobulbi sono unifogliati, abbastanza alti (fino a 8 cm), con le foglie che raggiungono 15 cm in lunghezza.

Leggi il resto di questa voce

Pecteilis (Habenaria) radiata

Habenaria_radiataLa Pecteilis radiata, molto ben conosciuta sotto il nome Habenaria radiata, è indubbiamente una delle specie più affascinanti del mondo, grazie ai suoi bellissimi fiori che assomigliano ad un airone. Proviene dal Giappone, dalla Penisola Coreana e dalla Cina orientale. Il suo habitat naturale sono le zone montane, molto umide ed esposte al sole, dove cresce ad un’altitudine di circa 1500 metri. È ormai rarissima in natura, e si trova di rado anche in coltivazione. Inoltre, ha la reputazione di essere problematica da far crescere e fiorire, ma non è poi così difficile fornirle le condizioni giuste per il suo sviluppo.

La Pecteilis radiata è una specie decidua, terrestre; il suo fusto si sviluppa da un bulbo (tubero) che si trova completamente immerso nel substrato. Il fusto ha una forma a rosetta, con 2-7 foglie di 5-17 cm di lunghezza. Le foglie sono color verde chiaro, spesso con il margine bianco, e si sviluppano in primavera. Le infiorescenze arrivano a 35-40 cm in lunghezza e portano fino a 8 fiori di 3-4 cm di diametro.

Leggi il resto di questa voce

Tubecentron Niu Girl

Tubecentrum_Niu_GirlQuesta splendida miniatura monopodiale è un vero gioiello per qualsiasi collezionista. È un ibrido a crescita molto lenta, di dimensioni piccolissime: le sue foglioline raggiungono al massimo 4 cm in lunghezza, e i fiori 2 cm in diametro. Oggi parleremo delle condizioni necessarie per il suo benessere.

Leggi il resto di questa voce

Cattleya amethystoglossa

Cattleya_amethystoglossaOriginaria del Brasile, questa specie è una delle Cattleye più grandi in dimensioni: in natura i suoi pseudobulbi raggiungono 1 metro in altezza. In coltivazione di solito è più piccola, fino a 60-80 cm. È bifogliata (raramente trifogliata), le foglie sono lunghe fino a 25 cm. Le sue fioriture sono un vero spettacolo, perché ogni infiorescenza porta fino a 30 fiori profumati di 10 cm in diametro.  In natura la Cattleya amethystoglossa cresce nelle zone umide e calde in alto sugli alberi o rocce, esposta al sole diretto, ad un’altitudine di 0-600 metri. Il suo habitat naturale sta scomparendo da anni a causa dell’agricoltura intensiva e al fatto che i boschi costali vengono distrutti per ottenere legname.

Leggi il resto di questa voce