Archivi Blog

Corteccia

CortecciaTutti sappiamo che la corteccia di pino è il componente principale di quasi tutti i substrati impiegati per le orchidee epifite e semi-terrestri. È il materiale ideale per garantire l’accesso dell’aria alle radici delle piante. Ma non sempre sappiamo le particolarità di questo materiale e come bisogna sceglierlo per ottenere i risultati migliori nella coltivazione.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Sfagno

SphagnumÈ arrivato il periodo di trapianti delle nostre orchidee, ed è un buon momento per parlare dei substrati. 🙂 Oggi diamo attenzione allo sfagno, che da tempo si utilizza come uno dei substrati principali nel campo dell’orchidofilia. Lo sfagno (Sphagnum) è un muschio molto lungo e leggero, che cresce nelle paludi. Preferisce i climi temperati, con giorni e notti fresche, perciò in Italia si trova solo in alcune zone di montagna.

Leggi il resto di questa voce

Quanta luce serve alle orchidee

orchidee_finestraQuando decidiamo di dedicarci alla coltivazione di orchidee in casa, la prima domanda da porsi è: che condizioni ha la casa, e cosa bisogna fare per avvicinarle alle condizioni accettabili per queste delicate piante? Uno dei valori principali per il benessere delle orchidee è l’intensità di luce. È molto importante sapere che quella che sembra “una luce buona” per l’occhio umano non lo è per le piante: loro hanno bisogno di un certo spettro di luce e una certa intensità per riuscire a catturare l’energia del sole e fare la fotosintesi.

Leggi il resto di questa voce

Perchè l’acqua è così importante

Come tutte le piante, le orchidee utilizzano l’acqua con sostanze nutritive dissolte come fonte di nutrizione indispensabile per la crescita. L’acqua viene assorbita dalle radici e portata alle foglie dove, durante la fotosintesi, assieme all’energia della luce solare partecipa in certe reazioni chimiche, in cui vengono prodotti il glucosio, le proteine e altri elementi che costituiscono le nuove cellule. Vediamo come accade.

Leggi il resto di questa voce

A cosa serve l’umidità d’aria

L’umidità d’aria sufficientemente alta è indispensabile per la crescita di orchidee: solo grazie a lei avviene la “respirazione” di queste meravigliose piante. Ogni foglia ospita migliaia di piccoli pori (come la pelle umana), adibiti allo scambio di gas. Quelli che si trovano sulla parte inferiore della foglia assorbono l’aria e l’umidità, quelli sulla parte superiore le espellono. Adesso guardiamo cosa succede con l’umidità d’aria troppo bassa.

Leggi il resto di questa voce

Trapianto orchidea

Trapianto_orchideeAbbiamo appena ricevuto il pacco con le nuove orchidee, e la prima cosa che dovrebbe fare un collezionista é travasare tutte le piante. Le orchidee che si trovano davanti a noi sicuramente avranno vissuto tutta la loro vita dentro i loro vasi attuali. Quindi il substrato, essendo ormai vecchio,  non contiene più le sostanze nutritive e potrebbe addirittura essere nocivo alle radici della pianta a causa del contenuto alto del calcare accumulato per anni. In questo post descrivo un tipico trapianto che ho fatto alla Hawkinsara Chien Ya Ocean “TM” appena arrivata. 🙂

Leggi il resto di questa voce

Concimare un’orchidea

IMG_7543La vegetazione di tutte le orchidee (come anche quella di altre piante) dipende da: acqua, luce e sostanze nutritive, tra cui le più importanti sono azoto, fosforo e potassio. Essendo coltivate in vaso o a radice nuda in uno spazio limitato, le orchidee ne risentono la mancanza, e quindi il nostro compito è quello di somministrare queste sostanze alle nostre piante, permettendole di svilupparsi al massimo e rimanere forti e vigorose.

Leggi il resto di questa voce