Aerangis verdickii

La Aerangis verdickii è una specie monopodiale africana, proveniente da Angola, Zaire, Ruanda, Mozambico, Tanzania, Zimbabwe, Sud Africa, Malawi e Zambia. Cresce in alto sugli alberi nei boschi, abbastanza esposta alla luce; in natura occasionalmente si trova anche sulle rocce, ma in coltivazione non è litofita. Come quelli di tutte le specie del genere Aerangis, i suoi graziosi fiori bianchi hanno gli speroni lunghi, che contengono il nettare, e sono profumati.

Classificazione

Famiglia: Orchidaceae   Sottofamiglia: Epidendroideae   Tribù: Vandeae   Sottotribù: Angraecinae    Genere: Aerangis     Specie: Aergs. verdickii

 

Collocamento

È indicato collocare la Aerangis verdickii a radice nuda. Le sue radici hanno bisogno di tanta aria, che in vaso non c’è, quindi se sono bloccate dentro il substrato cominciano a marcire molto in fretta. Tanti coltivatori non mettono lo sfagno tra le radici e la zattera, ma io l’avevo fatto sulla mia, e i risultati erano molto buoni, quindi lo consiglio con sicurezza.

Nei mesi estivi si può provare a collocarla sul balcone o in giardino, ma io non lo consiglierei, perché a mio parere questa specie ha bisogno delle condizioni più stabili di quelle all’aperto.

Luce

La Aerangis verdickii necessita dei livelli medio-alti di illuminazione; circa 16000-18000 lux sono sufficienti. Deve sempre essere protetta dai raggi diretti del sole. Il fotoperiodo è di 12 ore.

Umidità dell’aria

Essendo coltivata a radice nuda, questa specie è abbastanza esigente per quanto riguarda l’umidità dell’aria, la quale non deve mai scendere al di sotto di 60%. L’ideale dovrebbe essere di 70-75%.

Qui potete leggere come si può innalzare l’umidità dell’aria intorno all’orchidea: come innalzare l’umidità

Temperatura

La Aerangis verdickii è una specie da serra intermedio-calda. D’estate le temperature consigliate sono di 26-28°C di giorno e 22-24°C di notte, mentre d’inverno avviene il periodo di riposo, e le temperature si abbassano ai 20°C al massimo di giorno e 15-16°C di notte.

Bagnatura e il periodo di riposo

Il ciclo annuale di questa specie è diviso tra il periodo di crescita e il periodo di riposo. Durante il periodo di crescita la Aerangis verdickii si bagna frequentemente e abbondantemente, 1 volta al giorno (dato che sta a radice nuda). Lo sfagno collocato sotto le sue radici le fornisce un’aggiuntiva riserva dell’umidità. D’estate, nelle giornate più calde, consiglio una bagnatura al mattino e anche una spruzzatura dopo pranzo. Cominciando dalla fine di ottobre l’orchidea deve essere preparata per entrare nel periodo di riposo, che è indispensabile per la sua fioritura. La procedura di questa preparazione è descritta nel dettaglio qui: come mettere un’orchidea a riposo. Durante il riposo, che dura da dicembre alla meta di febbraio (leggermente di più che in tante altre specie), la Aerangis verdickii non si bagna, ma si spruzza solo leggermente ogni 3-4 giorni. L’umidità dell’aria deve essere come minimo 70% durante il periodo secco. Vedrete che la pianta comincerà a rinsecchirsi un po’, alle volte può anche cominciare a perdere le foglie vecchie. Se vedete che cominciano a raggrinzirsi anche le foglie maturate prima del periodo di riposo, alzate un po’ la frequenza delle spruzzature, passando a una leggera ogni 2 giorni. A metà di febbraio occorre prolungare il fotoperiodo (avviene naturalmente per via di giornate più lunghe, oppure, se utilizzate i sistemi artificiali dell’illuminazione, portatelo a 11 ore al giorno), e la pianta comincerà a risvegliarsi, facendo crescita nuova. Da questo momento le bagnature devono tornare come prima, e anche le temperature, abbassate come è stato descritto nella sezione Temperatura di questo articolo, tornano gradualmente ai livelli classici estivi.

Concimazione

La Aerangis verdickii si concima solo durante il periodo di crescita. Si utilizza un apposito concime liquido per le orchidee, prendendo 1/10 (dato che la pianta è a radice nuda) della dose indicata sul suo flacone. Per sapere di più come si concimano orchidee, guardate la sezione Tecniche di coltivazione di questo blog.

Fioritura

Le fioriture della Aerangis verdickii avvengono nel periodo primaverile-estivo, dopo il periodo di riposo. Sono molto profumati: hanno un gradevolissimo profumo dolce.

Dove comprarla

Non è molto rara in coltivazione. In Italia si trova da Nardotto e Capello e da Bianco; all’estero si trova da Schwerter Orchideenzucht, un rivenditore tedesco.

Annunci

Pubblicato il 20 aprile 2014, in Orchidee botaniche, Schede orchidee con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: