Laelia tenebrosa

Laelia_tenebrosaÈ una specie brasiliana, ormai estinta (o quasi) in natura; continua ad esistere solo grazie ai collezionisti e ai coltivatori. Proveniva dal territorio del sud dello stato di Bahia al nord dello stato di Espìrito Santo; negli anni 90 il territorio dove si riusciva a vederla era già ridotto soltanto alla parte meridionale di Espìrito Santo. Il suo habitat naturale erano le foreste dense tropicali, dove lei cresceva sugli alberi alti quasi esposta a pieno sole.

La Laelia tenebrosa non è di facile coltivazione, ma seguendo alcune regole si può ottenere successo con questa affascinante specie.

Classificazione

Famiglia: Orchidaceae    Sottofamiglia: Epidendroideae    Tribù: Epidendreae   Sottotribù: Laeliinae   Genere: Laelia    Specie: L. tenebrosa

Collocamento

La Laelia tenebrosa è abbastanza imponente; inoltre gradisce l’umidità d’aria alta, quindi se non disponiamo di un orchidario, non è ne pratico, ne benefico collocarla a radice nuda. L’unico problema della coltivazione in vaso è la scelta del substrato: questa specie è molto predisposta ai marciumi radicali se il substrato rimane bagnato per tanto tempo. Consiglio la miscela di corteccia di dimensioni medio-grandi (4-5 cm) e carbone vegetale (pezzi di 3-4 cm) nella proporzione 2:1. Teniamo conto che un substrato fatto in questo modo è molto ben drenante, quindi nei periodi caldi le bagnature dovranno essere più frequenti. Per quanto riguarda il vaso, può essere un vaso trasparente di plastica, oppure un basket.

Da maggio a settembre, quando le temperature notturne stanno sopra 17°C, è molto indicato collocare la Laelia tenebrosa fuori casa, scegliendo un posto protetto dal sole diretto di mezzogiorno e dalle piogge. Dato che questa orchidea necessita di sbalzi quotidiani di almeno 5°C tra giorno e notte, potrà usufruirne all’aperto.

Luce

Questa specie prospera sotto 32000-40000 lux. È molto gradito il sole diretto del mattino; dopo le 11, però, bisogna schermarlo un po’ per evitare le bruciature sulle foglie. Comunque è anche possibile coltivarla sotto i livelli più bassi d’illuminazione, pari a 25000-28000 lux, ma le fioriture saranno meno frequenti. Il fotoperiodo deve essere di 12-13 ore da gennaio a ottobre e 10 ore da novembre a dicembre.

Umidità dell’aria

Gli esemplari in vaso crescono bene con 60-65% di umidità d’aria, mentre quelli a radice nuda necessitano di 80% come minimo.

Temperatura

La Laelia tenebrosa appartiene alle orchidee da serra intermedio-calda. Le temperature estive sono di 25-28°C di giorno e 18-20°C di notte; in inverno devono essere di 19-21°C di giorno e 13-15°C di notte. Sono indispensabili le differenze in temperature tra giorno e notte pari a 5-9°C.

Bagnatura

Lo sviluppo di questa orchidea è diviso in tre periodi: il periodo di crescita (da febbraio a settembre), quello intermedio (ottobre-novembre) e quello di riposo (dicembre-gennaio). Durante il periodo di crescita l’orchidea si bagna frequentemente (quando il substrato si è asciugato molto bene, ma prima che diventi completamente asciutto), anche ogni giorno se la pianta è collocata all’aperto e il substrato si asciuga nel giro di un giorno. Dopo la maturazione dei nuovi pseudobulbi (in genere a settembre, quando si verificano i primi cali di temperature) le quantità d’acqua si riducono un po’, ma devono essere presenti le vaporizzazioni sulle foglie e sulle eventuali radici aeree, che imitano le rugiade. A ottobre-novembre l’orchidea si bagna nel modo che il substrato rimanga completamente asciutto per 2-4 giorni tra una bagnatura e l’altra, le vaporizzazioni quotidiane sempre presenti. A dicembre-la prima parte di gennaio il periodo di asciutto deve essere più prolungato, da 7 a 10 giorni, le vaporizzazioni giornaliere del fusto sempre effettuate, ogni 2-3 giorni sono permesse le vaporizzazioni leggere (ma proprio leggere) sulla superficie del substrato. A gennaio / febbraio, con l’aumento di luce (che a gennaio deve arrivare a 12 ore al giorno), l’orchidea dovrebbe fare i primi segni di risveglio: cominciare a produrre gli steli floreali oppure i nuovi pseudobulbi. Appena si vede la crescita nuova, le bagnature devono ritornare ai livelli estivi.

Se durate il riposo invernale si verifica il raggrinzamento eccessivo degli pseudobulbi (più di 30% di perdita in massa), bisogna aumentare un po’ la frequenza di bagnature.

Concime

Da marzo a settembre la Laelia tenebrosa si concima ogni 4 bagnature (ma non più di 1 volta alla settimana), utilizzando 1/4 della dose indicata sul flacone di un apposito concime liquido per le orchidee. Per esemplari a radice nuda, la dose deve essere più bassa: 1/8 ogni settimana. A ottobre-novembre le concimazioni si riducono ad 1 volta al mese, mentre nel periodo di riposo si sospendono del tutto.

Ricordiamo che prima di concimare l’orchidea, bisogna bagnarla: il concime applicato sulle radici asciutte causa danni alla loro superficie.

Fioritura

Gli steli floreali si sviluppano dopo il periodo di riposo ed escono dalle punte degli pseudobulbi maturati nell’ultima stagione. Ogni infiorescenza porta 2-3 fiori molto grandi, 15-20 cm in diametro. Se l’orchidea adulta non fiorisce dopo il periodo di riposo, è probabile che gli ultimi pseudobulbi non abbiano sviluppato il corrispondente germoglio che produce un’infiorescenza. Questo capita se l’intensità di luce durante il periodo di crescita non era sufficientemente alta.

Dove comprarla

Fortunatamente la Laelia tenebrosa è abbastanza disponibile nei cataloghi europei; si trova sia in Italia (Nardotto e Capello), sia all’estero (Schowerter Orchideenzucht, ecc).

Annunci

Pubblicato il 21 luglio 2014, in Orchidee botaniche, Schede orchidee con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: