Maxillaria longissima

Appartenente alla sezione Arachnites (che per i miei gusti sono le Maxillarie più belle 😊 ) e pur essendo abbastanza diffusa in commercio, questa specie non è comune nelle nostre collezioni. La Maxillaria longissima proviene dal Venezuela, Ecuador e Colombia dove si trova ad un’altitudine di 1400-2600 metri. È simpodiale, composta da pseudobulbi di circa 2-3 cm in altezza, ricoperti dalle spate sovrapposte. Le foglie (una per pseudobulbo) raggiungono fino a 25 cm in altezza.

Ciclo vegetativo

Ebbene sì, se vogliamo vedere questa specie crescere bene, dovremo rispettare il suo periodo di riposo che in natura inizia a dicembre e finisce a marzo. Le bagnature si riducono per permettere alla pianta di rimanere asciutta per 2 giorni tra una bagnatura e l’altra. Il concime si elimina del tutto; le temperature devono essere di +22-23°C di giorno e +12-13°C di notte. Se la pianta inizia a mostrare segni di stress (gli pseudobulbi si raggrinziscono), bisogna aumentare un po’ la frequenza delle bagnature. Il periodo di riposo finisce a metà marzo, quando l’orchidea ricomincia la sua crescita.

Collocamento

La Maxillaria longissima può essere coltivata sia in vaso (corteccia di media dimensione come substrato) oppure montata su una zattera (se disponiamo di un orchidario). Questa specie non ama l’umidità eccessiva intorno alle radici. Si rinvasa ogni 2-3 anni, quando il substrato inizia a decomporsi.

Temperatura

Estate: +24-25°C di giorno e +14-15°C di notte

Inverno: +22-23°C di giorno e +12-13°C di notte

Luce

20000-30000 lux. Il sole diretto deve essere schermato. Il fotoperiodo ideale è 12 ore.

Umidità

80-85%

Bagnatura

Durante il periodo di crescita la Maxillaria longissima viene bagnata frequentemente, appena il substrato si è asciugato bene (ma prima che diventi completamente asciutto). In tardo autunno le quantità d’acqua diminuiscono, le temperature si abbassano un po’ e l’orchidea inizia il periodo di riposo che è stato descritto nella sezione Ciclo vegetativo di questo articolo.

Concime

Si concima con 1/4 della dose riportata sul flacone di un apposito concime liquido per le orchidee, aggiungendola all’acqua delle bagnature. Le concimazioni avvengono ogni 10 giorni durante il periodo di crescita.

Fioritura

Le infiorescenze escono dalla base degli pseudobulbi appena maturati e portano un fiore con i sepali lunghi fino a 6 cm.

Dove comprarla

Attualmente la Maxillaria longissima è presente nel catalogo di Elsner e di Ecuagenera (vai alla sezione Link utili).

 

Annunci

Pubblicato il 14 giugno 2018, in Orchidee botaniche, Schede orchidee con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: