Gastrochilus bellinus

 gastrochilus_bellinus01Le specie del genere Gastrochilus sono molto gradite nelle collezioni, perché hanno delle bellissime fioriture, non sono difficili da coltivare, ed essendo monopodiali, hanno le dimensioni abbastanza contenute. Oggi parliamo della Gastrochilus bellinus, la specie proveniente dalla Tailandia, Birmania, Cina meridionale e Laos. Questa specie si trova nei boschi montani, cresce sugli alberi ad un’altitudine di 600-1700 metri, ed è nota per i suoi fiori profumati.

Classificazione

Famiglia: Orchidaceae   Sottofamiglia: Epidendroideae   Tribù: Vandeae   Sottotribù: Aeridinae   Genere: Gastrochilus     Specie: Gchls. bellinus

Attualmente in coltivazione si trovano due forme di questa specie; la differenza sta nelle dimensioni delle macchie sui petali e sepali del fiore, come si vede nelle foto.

Collocamento

La Gastrochilus bellinus sta decisamente bene montata su una zattera, con uno strato sottile di sfagno tra le sue radici e la base. Comunque, nonostante tante voci dicano di no, è anche possibile coltivarla con successo in un basket o in un vaso trasparente (ho l’esperienza con entrambi). Consiglio di utilizzare SOLO la corteccia di dimensioni medio-grandi come substrato, e le dimensioni del vaso devono essere un pochino (ma proprio un pochino) più grandi della palla delle radici: altrimenti, la pianta non riuscirà a smaltire tutta l’umidità che è presente nel vaso e le radici rimarranno sempre bagnate e cominceranno a marcire. Collocando l’orchidea nel vaso bisogna fare in modo che la base del fusto rimanga sopra il substrato: se lo tocca, è molto probabile che la pianta farà una brutta fine a causa del marciume del fusto.
Per assicurare lo sviluppo armonioso di questa specie, è meglio non posizionarla all’aperto nemmeno durante la bella stagione.

Temperatura

In natura la Gastrochilus bellinus proviene dal clima intermedio-freddo, ma in coltivazione sono strettamente consigliate le condizioni intermedie, per evitare che le macchie di natura fungine si formino sulle foglie a causa delle temperature troppo basse. Le temperature ideali sono 22-25°C di giorno e 17-18°C di notte d’estate, e 18-19°C di giorno e 14-15°C di notte d’inverno.

Luce

Questa specie cresce bene sotto i livelli medi di illuminazione: 14000-17000 lux. Il fotoperiodo consigliato è di 12 ore.

Umidità dell’aria

Se sta montata su una zattera, sono indispensabili 70-75%, altrimenti la sua crescita sarà molto lenta e sballata. La coltivazione in vaso permette di riuscire a tenerla con successo con 55-60%.

Bagnatura

La Gastrochilus bellinus non ama assolutamente troppo umido sulle radici, e tra una bagnatura e l’altra devono asciugarsi bene. Quindi la bagniamo appena il substrato è diventato completamente asciutto e le radici hanno assunto un colore verde chiaro (un po’ come quelle di una Phalaenopsis). Durante il periodo di crescita (da febbraio a dicembre) non bisogna mai permettere all’orchidea di rimanere asciutta per più di un giorno, mentre in inverno (dicembre-gennaio) deve rimanere completamente asciutta per 2-3 giorni, assicurando sempre che le temperature siano invernali, come descritto in sezione Temperatura di questo articolo.

Concime

Durante il suo periodo di crescita questa orchidea si concima ogni 4 bagnature. Utilizziamo solo un concime apposito per le orchidee, prendendo 1/3 della dose indicata sul flacone. In inverno, però, le concimazioni vengono sospese.
Nella sezione Tecniche di coltivazione di questo blog troverete la descrizione dettagliata di come si concima un’orchidea.

Fioritura

La Gastrochilus bellinus non necessita di un periodo di riposo per fiorire, e tecnicamente può fiorire in qualsiasi stagione (tranne quella invernale), ma preferisce i mesi da febbraio a maggio (deduco per via di temperature adatte durante questi mesi). I suoi fiori sono profumati.

Dove comprarla

Non è molto diffusa in commercio, purtroppo; attualmente si trova da Orchideen Lucke, un coltivatore e rivenditore tedesco.

 

Annunci

Pubblicato il 8 aprile 2014, in Orchidee botaniche, Schede orchidee con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: